Facebook YouTube Official Channel Reverbnation Zimbalam (download Martiria's music) Myspace Twitter
news
bios
discos
lyrics
mp3
reviews
live
media
contacts
Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website
HomePage Write us Contatta il WebMaster
Save the Children Italia Onlus
2019 Promo!

Shortly about us

Martiria is an epic/doom metal rock band formed back in the '80s and re-founded (after a long pause) in 2002. Five album published (last one R-Evolution, with ex Black Sabbath Vinny Appice - 2014).

The band was formed back in the '80s. At the beginning the band was very much oriented towards Doom/Metal sounds such as: early Candlemass and Black Sabbath. After releasing just a few demos and featuring various musicians, in 1998 the members of the group decide to take a break for a while in order to experience different projects. (continue)

News and LIVE shows

Uh... it seems we have none planned right now.

Why don't you invite is in your local club?

mrc@martiria.com
(Booking info & more)

   

 RAILHAMMER PICKUPS

Info & booking
info@martiria.com

Reviews & Interviews
Reviews / Interviews

Album: The Eternal Soul ( 2004 )

REVIEW

Date: June '04
Author: Truemetal
Vote: 70%
Language: Italian
Website: http://www.truemetal.it
Direct link: click here

L'errore che non dovete commettere nell'avvicinarvi ai Martiria, è considerarli come una band che tenta di scrivere il secondo vero album dei Warlord, ovvero una band che nasce a tavolino per eseguire esattamente un certo tipo di musica secondo un percorso predefinito.

I capitolini "Martiria" sono una delle tante band di una realtà semi-sommersa, che in Italia vanta diversi artisti non in grado di formare una scena, ma sicuramente di tenere vivo un genere oramai di culto come l'epic metal.
L'emergere di queste band è quantomai difficoltoso, e non mi stupisce se, a differenza di generi più inflazionati, esse devono rimanere nell'underground per molti anni: è il caso dei nostri, attivi fin dal 1987, e meritevoli di non aver mollato per 17 anni prima di debuttare, magari allettati dai terreni fertili offerti nel tempo dai vari trend metallici quali power, thrash e death.

L'influenza maggiore dei Martiria è da additare indubbiamente ai leggendari Warlord, tanto che Andy Menario, chitarrista e leader della band, riesce a contattare per il suo progetto, quel Rick Anderson che con lo pseudonimo di Damien King III si unì alla band californiana verso la fine del 1984, periodo che segnò l'inizio della decadenza per Tsamis e compagni. Proprio Bill Tsamis è l'artefice del contatto tra Menario e Anderson, e la collaborazione tra i due porta alla scrittura di pezzi dal chiaro intento malinconico e glorificatore, secondo la lezione dei maestri, nella fattispecie le liriche vogliono riportare in auge le gesta degli eroi di una saga - quella del ciclo anglosassone - decisamente abusata, soprattutto in composizioni metal, proliferatrice di messaggi positivi, in fatto di etica, e di alti valori che spesso vengono presi a vessillo dai giovani fruitori del genere.

E' così che questo "The Eternal Soul" ha tutte le carte in regola, a livello compositivo, per divenire un nuovo cult nella produzione epic, e, sinceramente, il fatto che questi "ragazzi" (perdonatemi le virgolette, ma l'età avanza per tutti) siano miei conterranei mi inorgoglisce abbastanza.
L'errore che non dovete commettere nell'avvicinarvi ai Martiria, è considerarli come una band che tenta di scrivere il secondo vero album dei Warlord, ovvero una band che nasce a tavolino per eseguire esattamente un certo tipo di musica secondo un percorso predefinito. Ovvio, molti elementi spingono per la preterintenzionalità, ma il sottoscritto si è trovato davanti un disco onesto, curato nei dettagli, e, soprattutto, suonato con il cuore. Il sound, forse volutamente, rimane abbastanza cupo, e non dà mai l'impressione di poter esplodere, abbottonato anche dagli arrangiamenti delicati e di gusto, che uniti alla voce allo stesso tempo vigorosa e vellutata di Anderson, riescono a rendere personale lo stile dei Martiria.

Tra innesti doom e aperture melodiche ai limiti del power, il metal in chiaroscuro di "The Eternal Soul" resta sempre scorrevole e godibile, toccando in alcuni punti buoni livelli di pathos, che faranno la gioia dei defender più accaniti. Nel ribadire le difficoltà che un disco del genere può incontrare in un panorama in cui il vecchio è solo culto e leggenda, non posso che augurare ai Martiria di superare le difficoltà logistiche e presentarsi dal vivo, per non rischiare di ritrovarsi ad aver scritto un disco per pochi nostalgici.

© Truemetal

 

Page exposures
23

Site total exposures: 784066
Web developement Marco R. Capelli - marco_roberto_capelli@yahoo.com
© 2013- All rights reserved
 
Twitter Facebook YouTube Official Channel