Facebook YouTube Official Channel Reverbnation Zimbalam (download Martiria's music) Myspace Twitter
news
bios
discos
lyrics
mp3
reviews
live
media
contacts
Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website Martiria Official Website
HomePage Write us Contatta il WebMaster
Save the Children Italia Onlus
R-Evolution trailer

Shortly about us

Martiria is an epic/doom metal rock band formed back in the '80s and re-founded (after a long pause) in 2002. Five album published (last one R-Evolution, with ex Black Sabbath Vinny Appice - 2014).

The band was formed back in the '80s. At the beginning the band was very much oriented towards Doom/Metal sounds such as: early Candlemass and Black Sabbath. After releasing just a few demos and featuring various musicians, in 1998 the members of the group decide to take a break for a while in order to experience different projects. (continue)

News and LIVE shows

Uh... it seems we have none planned right now.

Why don't you invite is in your local club?

mrc@martiria.com
(Booking info & more)

   

 RAILHAMMER PICKUPS

Info & booking
info@martiria.com

Reviews & Interviews
Reviews / Interviews

Album: Roma S.P.Q.R. ( 2012 )

REVIEW

Date: November '12
Author: Alessio Aondio
Vote: 80%
Language: Italian
Website: http://www.holymetal.com
Direct link: click here

Roma S.P.Q.R. diventa un must per coloro che si cibano di Metallo guerriero in cappa e spada, nello specifico scevro da tamarraggini (...) e banalità.

L’anno dopo “On The Way Back”, grande (ri)spolvero di vecchie song, restaurate e risuonate per l’occasione con risultati avvincenti, i capitolini Martiria si affacciano di nuovo sul mercato con “Roma S.P.Q.R.” ed un’ altra, grossa novità.
Dopo nove anni e quattro album infatti, Andy Menario & Co. si separano dallo statunitense Rick Anderson, rientrato (forse proprio coi meriti acquisiti in seno ai Martiria) in casa Warlord, dopo che Tsamis ha annunciato un nuovo disco ed alcune date europee per il prossimo anno…
I Martiria, va detto ad onor del vero, facendosi due conti, avranno realizzato che le scarse occasioni di proporsi in sede live (addirittura una volta sola con il buon Anderson al Play It Loud III), mal si conciliavano con potenzialità espresse a così alti livelli, come confermato da “Roma S.P.Q.R.”, confezionato inoltre in un pregevole digipack e perfettamente illustrato in linea col prosieguo delle tracce.
Separatisi quindi in modo totalmente amichevole dal (fu) “Damien King III”, hanno trovato in Freddy un ottimo e dinamico sostituto, al punto da elevare il presente e quinto lavoro, come (probabilmente) il migliore mai uscito dalla penna del chitarrista Andy.
Giocando su tematiche casalinghe, ripercorrendo dunque tappe fondamentali della storia antica dell’Impero Romano, grazie alle liriche di Marco Roberto Capelli (sorta di Mogol dell’Epic Metal), i Nostri riescono nell’intento di confezionare un piccolo grande gioiello di Heavy maestoso nell’incedere ma orientato verso melodie dalla più diretta assimilazione.
Da “Callistus Wake” in poi (tenute insieme da varie intro narrative e strumentali), i quattordici mini trattati di storia romana vergata dai Martiria, rifulgono di luce propria, interpretando al meglio le tematiche affrontate, ora più diretti come la song di cui sopra, “The Northern Edge” o “The Scourge Of God”, ora meditativi e tragici in occasione di “Ides Of March”, impreziosita dal flauto di Maria Luisa Donatiello.
Quindi, unendo le incantevoli e solenni arie degli stessi Warlord alla tradizione Epic italiana (che i Martiria stessi, in venticinque anni di carriera, hanno contribuito ad innalzare), “Roma S.P.Q.R.” diventa un must per coloro che si cibano di Metallo guerriero in cappa e spada, nello specifico scevro da “tamarraggini” (comunque gradite!) e banalità.
Menario mena le danze con classe e padronanza, sobbarcandosi anche il lavoro delle tastiere, coadiuvato dal compagno d’avventura di lunga data, Derek Maniscalco ed il suo perenne pulsare, così come la batteria di Umberto Spiniello, che orna le composizioni con passaggi dall’indiscutibile gusto.
Doppio augurio ai Martiria allora, adesso che hanno trovato un singer, in loco e perfetto per la loro miscela, che possano raccogliere soddisfazioni maggiori, sia in patria che fuori, oltre che riuscire a battere gli stage in lungo ed in largo (ma forse, questo è più un’aspettativa per noi fans assetati!), lasciando, come prerogativa del gruppo, parlare la musica, senza clamore ma “solo” con tanta qualità.

© Alessio Aondio

 

Page exposures
700

Site total exposures: 900160
Web developement Marco R. Capelli - marco_roberto_capelli@yahoo.com
© 2013- All rights reserved
 
Twitter Facebook YouTube Official Channel